Chi siamo

MIUR - Direzione Generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione

La Direzione Generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione pone al centro delle sue attività il Welfare dello studente in tutte le sue declinazioni. Nello specifico la Direzione realizza, anche in collaborazione con altri e Enti e Istituzioni iniziative e progetti per il diritto allo studio, per l’integrazione degli alunni (ad es. di immigrati, studenti in situazione di disabilita, in situazioni di ospedalizzazione e di assistenza domiciliare etc.), per il contrasto del disagio giovanile e della dispersione scolastica, programma attività di educazione alla sicurezza stradale, alla salute, all’ambiente e alla legalità, segue lo sviluppo e il coordinamento sul territorio nazionale della “carta dello studente”.

Da anni, inoltre, l’Ufficio II della Dg per lo studente programma azioni per la prevenzione e il contrasto del bullismo e del cyberbullismo e coordina l’ “Italian Safer Internet Centre – Generazioni Connesse”, programma che mira a rendere Internet un ambiente sicuro per i minori al fine di migliorarne le competenze digitali, necessarie per partecipare attivamente alla creazione di un ambiente digitale ed essere cittadini consapevoli.

Università di Firenze

Laboratorio Studi Longitudinali in Psicologia dello Sviluppo

I corsi E-learning sono stati curati dalla Prof.ssa Menesini, dalla Prof.ssa Annalaura Nocentini e dalla Dott.ssa Benedetta Emanuela Palladino afferenti al Laboratorio di Studi Longitudinali in Psicologia dello Sviluppo del Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze. Il team coordinato dalla Prof.ssa Ersilia Menesini, ha una ventennale esperienza di ricerca sui temi del bullismo e del cyberbullismo. Il gruppo di ricerca del Laboratorio ha conseguito nel tempo importanti risultati a livello nazionale e internazionale, mettendo a punto strumenti per la rilevazione del bullismo e del cyberbullismo con ragazzi, insegnanti e genitori e validando scientificamente interventi di prevenzione.
Nel Laboratorio vengono svolte ricerche che si propongono di indagare le caratteristiche di continuità e discontinuità dei fenomeni evolutivi con una particolare attenzione alle problematiche del rischio nell’infanzia e nell’adolescenza e ai meccanismi adattivi o disadattivi che le sottendono. Una particolare rilevanza è riservata al filone degli studi evidence based per la progettazione e la valutazione di efficacia degli interventi. Oltre la componente di ricerca, il Laboratorio è direttamente coinvolto nell’implementazione di diversi programmi di intervento per la prevenzione e la riduzione del bullismo e cyberbullismo.

I moduli del Corso 3 – “Cyberbullismo: gli aspetti giuridici” sono stati realizzati grazie al contributo dell’ Avv. Anna Livia Pennetta, avvocato cassazionista che svolge attività legale nel campo del Diritto di famiglia, matrimoniale e minorile. Si occupa da diversi anni della devianza minorile e in rete. È  stata l’avvocato della difesa del padre di Carolina Picchio ed è membro del CDA della Fondazione Carolina.

Laboratorio Multimedia Forensics and Security

Per il supporto tecnologico nella realizzazione della Piattaforma ELISA, è coinvolto il Laboratorio Multimedia Forensics and Security del MICC (Centro d’Eccellenza, Università di Firenze) coordinato dal Dott. Roberto Caldelli.

Laboratorio Multimediale 

La realizzazione delle videolezioni per la formazione e-learning sulla Piattaforma ELISA è stata supportata dal  Laboratorio Multimediale dell’Università  di Firenze .